BOLLITO MISTO

3 Ott

SERATE DEL BOLLITO MISTO ALLA PIEMONTESE

 Nella letteratura il «gran bollito» appare nel 1887. Era il piatto preferito da Vittorio Emanuele II. L’Accademia italiana della cucina ha ricostruito la ricetta chiamandola «Grande bollito storico risorgimentale piemontese». Per realizzarla occorre innanzitutto «un soggetto adatto»: vitello buona razza, ben alimentato, di buon carattere, tranquillo, che non abbia mai lavorato. La carne, ben frollata, va cotta tutta insieme.

Opulento, profumato, fumante: il bollito piemontese è uno dei piatti più monumentali della tradizione gastronomica invernale, ricetta ideale per banchetti e cene familiari. Succulento e nutriente, adatto per ritemprare corpo e appetito dai rigori della stagione fredda. Ma anche importanteperché collega storicamente diverse regioni d’Italia che, ancorauna volta, ci dimostrano la ricchezza di una gastronomia nazionale molto creativa, radicata nella tradizione.  

vittorio-emanuele-ii

   Nelle serate di venerdì 4 sabato 5 e domenica 6 Ottobre .

Scarica qui il calendario delle serate a tema

     IN QUESTE SERATE SARA’ POSSIBILE ANCHE ASSAGGIARE
I PIATTI CLASSICI DELL’AGRITURISMO                                                      

 PER  PRENOTAZIONI
                  TEL:011 9567816

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: